Tutti gli articoli di teammamoonlus

Il Team Mamo Onlus regala un altro sorriso

Fare del bene è la vera felicità di cui il cuore umano può godere. E noi abbiamo il cuore pieno di gioia, perché siamo riusciti ad aiutare la nostra amica Arianna Frontado Loayza, di origine peruviana a cui ad Agosto è stato diagnosticato un tumore al cervello. Dopo un incidente in macchina avvenuto lo scorso anno ha iniziato ad accusare periodici mal di testa e nausee. Ha scoperto ad Agosto che queste emicranie erano legate al Medulloblastoma stadiazione iniziale, un tumore cerebrale di origine embrionale, che colpisce la fossa cranica posteriore e di cui si ammalano principalmente i bambini. Si tratta di una neoplasia maligna che cresce molto rapidamente, ha un potere infiltrativo elevato, così come la capacità di recidivare.

Arianna, precedentemente residente in Italia, al momento della diagnosi si è trovata bloccata in Perù senza possibilità di poter tornare in Italia, con la necessità di eseguire urgentemente l’intervento per poter asportare il tumore; la clinica privata più adatta alle circostanze ha chiesto circa 12.000 euro per poter intervenire.

La colletta immediata insieme all’intervento della nostra Onlus ha fatto si che si potesse intervenire immediatamente.

L’intervento è riuscito perfettamente e Arianna è tornata in Italia con un volo umanitario ed è venuta a trovarci per raccontarci la sua storia e per farci sapere come sta progredendo la sua malattia.

Infatti il protocollo medico prevede in questi casi sia una cura di Radioterapia particolare che i trattamenti chemioterapici; in questo mese Arianna si recherà a Trento per continuare le cure e il papà per starle vicino ha dovuto rinunciare al suo lavoro 

Il Team Mamo Onlus ha preso a cuore la famiglia e la ragazza e ha deciso di aiutarli continuando nella sua opera di bene intervenendo anche in questa fase ed aiutando la famiglia a sostenere le spese del soggiorno a Trento.

Un’altra storia degna dell’immenso cuore di “Mamo” fonte ispiratrice della Onlus. Per fortuna Arianna è forte e ci ha già regalato dei bei sorrisi che la Onlus fiera si porta a casa.

Il TEAM MAMO ONLUS si schiera nuovamente per la ricerca.

In questi giorni abbiamo avuto la fortuna di conoscere il carisma di Olivia, una bambina di due anni e mezzo che porta con sé la gioia di vivere ma anche il peso di una patologia rarissima: la paraparesi spastica ascendente. Questa malattia dei motoneuroni molto rara reca grave spasticità agli arti inferiori in età precoce con progressione della spasticità agli arti superiori nella tarda infanzia.

Abbiamo avuto modo di incontrare anche i genitori, Sara Peiloleri, insegnante e Simone Aversa, coach e presidente della Reale Mutua Torino ’81 ed ex pallanuotista con esperienza ventennale. Entrambi sperano ancora il meglio per loro figlia.

Team Mamo Onlus ha così voluto devolvere 5,000€ per la ricerca e la fisioterapia della piccola Olly.

Di questa malattia si sa molto poco: i genitori hanno aperto un’associazione “Help Olly. Un progetto d’amore” per aiutare la ricerca ed individuare una strategia terapeutica da sperimentare su di lei e sugli altri 30 casi presenti nel mondo. Per ora sono in contatto con una ricercatrice di Chicago che studia le mutazioni della patologia e con il dipartimento di Ingegneria Biologica del Politecnico di Torino.

Il tempo di certo non è il suo migliore amico, ma Olly non demorde e passa le giornate cercando di condurre la sua vita, condividendo amabili momenti con il fratellino Mattia e con Vittoria, la sorella più grande. L’ostinazione è la più grande arma che la contraddistingue e, nonostante la frustrazione e la rabbia che ogni tanto le fanno compagnia, non si arrende mai.

Il team Mamo Onlus con la sua opera di donazione spera che si possa aprire uno scenario più roseo per la piccola Olly e confida che la ricerca possa fare nuovi passi verso la cura per alleggerire quel peso che a due anni e mezzo Olly è costretta a portare.

Alloggio temporaneo per una famiglia in difficoltà grazie al Team Mamo e ai Servizi sociali

“So bene che alle parole preferiscono i fatti, come dimostrano le tante iniziative in cui si attivano per aiutare gli altri, ma vorrei ringraziare pubblicamente la Onlus Team Mamo e Paolo Garetti per il sostegno prezioso garantito, d’intesa con i Servizi Sociali del Comune, a un nucleo familiare in difficoltà, confermando l’attenzione concreta dell’associazione ovunque ci sia bisogno di un gesto di generosità”.

L’assessore Federica Sgorbati ripercorre, con emozione, la vicenda che ha visto protagoniste una neo mamma e la sua piccola (nata prematuramente e ricoverata dapprima all’ospedale di Parma), entrambe ospiti per un periodo di quarantena, a causa del Covid-19, presso la struttura allestita a San Polo. “Grazie al contributo del Team Mamo nel coprire i costi dell’affitto – spiega l’assessore Sgorbati – una volta terminato l’isolamento per ragioni sanitarie abbiamo potuto destinare un alloggio temporaneo alla bimba e ai suoi genitori, in un appartamento afferente a una struttura alberghiera della città, assicurando così un contesto dignitoso, protetto e tranquillo a una famiglia che aveva bisogno urgente di supporto”.

“L’impegno per i più piccoli – sottolinea Paolo Garetti, referente del Team Mamo a Piacenza – è da sempre uno dei punti cardine della nostra associazione, nata in ricordo di un amico, Massimo Cocchi, che una malattia incurabile ha strappato troppo presto al nostro affetto. Pochi giorni prima di lasciarci, ci disse che avrebbe voluto fare qualcosa per i bambini e così, insieme ad alcuni altri amici “sparsi” per tutta Italia, abbiamo iniziato questa avventura, onorando la sua memoria con tanti progetti di solidarietà. Avevo dato all’assessore Federica Sgorbati la nostra disponibilità a intervenire in caso di necessità e così, quando è arrivata la richiesta, molto volentieri abbiamo fatto la nostra parte per dare una mano, che è l’obiettivo di tutte le nostre attività: dalla vendita di libretti di favole ‘autoprodotte’ alle raccolte di fondi e donazioni, sino alla più recente collaborazione con altre realtà per le magliette benefiche dedicate al nostro territorio piacentino, con lo slogan ci rialzeremo”.